Home » Fastweb » Christmas Card Omnitel – Vodafone. Scende una lacrimuccia

Christmas Card Omnitel – Vodafone. Scende una lacrimuccia

E dopo avervi raccontato qui la storia di Omnitel, miei cari nerd, pronti ad un ulteriore salto nel passato con la bandiera della defunta Omnitel. L’iniziativa commerciale di maggior successo del brand verde e che per anni, ha caratterizzato le telecomunicazioni mobili dei giovani italiani: la mitica Christmas Card di Omnitel.

Nostalgia della Christmas Card? Vacanze di Natale 2000, il cine-panettone con Megan Gale, bellissima modella e rappresentante Omnitel: altri tempi, altre offerte mobili. voi ricordate la Christmas Card e le altre promo? Vuoi unirti alla nostra community di appassionati di telefonia e pay tv? Iscriviti subito al Canale Telegram di giancatech.it cliccando qui…

Christmas Card Omnitel

Oggi diciamocelo chiaramente, le promozioni natalizie dei gestori telefonici non esistono più. E non hanno nemmeno più senso di esistere in fondo. Abituati a chiamate no-limits e tonnellate di giga, sicuramente l’idea di una Christmas Card dei nostri giorni non avrebbe molto senso.

E allora soffermiamoci un po’ sui ricordi. Fino a qualche anno fa le vacanze estive e quelle natalizie erano attese con molta ansia anche per le promozioni che regalavano minuti di conversazione e messaggi pagando una cifra fissa una tantum.

Questo genere di promo, come ad esempio l’amatissima Christmas Card Omnitel, erano davvero molto attese da tutti i clienti, e facevano la differenza; oggi invece molte offerte commerciali sono all inclusive e quindi uguali in tutti i periodi dell’anno. Comode, per carità, meglio adesso. Però si è persa di fatto la magia dell’attesa per la Christmas Card.

Christmas Card la svolta

Di offerte ce ne erano molto meno di oggi, e una delle promo più attese, che aveva convinto molte persone a passare a Omnitel, era proprio la Christmas Card. Ma voi ricordate cos’aveva di così convincente e irrinunciabile?

Prima di tutto si trattava di una proposta alla portata di tutti (paghetta permettendo) che ritornava annualmente con puntualità: si trattava di una sorta di “certezza”.

Nel periodo di avvio la Card Natalizia Omnitel aveva un prezzo speciale di sole 10mila lire e proponeva chiamate, SMS e (all’epoca) modernissimi MMS: considerato quanto si pagavano messaggi e telefonate, è subito chiaro perché fosse un vero successo commerciale.

Non dimentichiamo che c’erano anche ulteriori promozioni riguardanti la Card, come quella che la regalava effettuando una ricarica minima di almeno 50mila lire.

La Christmas Card era dunque un vero e proprio appuntamento fisso per festeggiare il Natale, un’ottima occasione di risparmio e la prima vera mossa verso l’esperienza social moderna, dato che aumentava fortemente le “connessioni”. Quanti ricordi vi stiamo suscitando?


Sono Fabrizio Giancaterini. Oltre al mio sito personale gianca.net curo ogni giorno questo blog, giancatech.it, nato per condividere le mie esperienze su telefonia mobile, internet veloce e connettività. Segui giancatech su Telegram qui.

Lascia un commento

ChatGPT ti dice chi votare alle Elezioni Europee con questo GPTs

Far scegliere il partito da votare alla prossime elezioni all’intelligenza artificiale. Vi pare troppo? Forse, ma cosa c’è di meglio ...

Christmas Card Omnitel – Vodafone. Scende una lacrimuccia

E dopo avervi raccontato qui la storia di Omnitel, miei cari nerd, pronti ad un ulteriore salto nel passato con ...

Omnitel la storia. Vi raccontiamo la grande storia di Omnitel

In un momento importante come questo, nel quale dobbiamo prepararci all’addio al brand Vodafone, come non ricordare l’antesignano di Vodafone ...

Vodafone Italia quando sparirà?

Quando diremo veramente addio al marchio Vodafone in Italia? Di questo si è scritto parecchio e spesso, secondo me, si ...

È il momento di un giancaCaffè su Telegram. Che ne dite?

Andiamo subito al dunque: su suggerimento di qualcuno di voi, ho deciso di dare vita a un gruppo Telegram nel ...

Iliad in Europa. Bandierina messa su Svezia e Baltici

Iliad è sempre più orientata a diventare un gestore paneuropeo. L’espansione ormai è un progetto solido e la compagnia non ...